Cosa e dove mangiare bene a Lucca

Ristoranti trattorie a lucca cosa mangiare

Vi sapremo consigliare i migliori ristoranti e le migliori trattorie tipiche della città sia nel centro storico, sia nell’immediata periferia, sia nelle tipiche trattorie di campagna poter gustare un ottima bistecca fiorentina alla brace.
La nostra ventennale esperienza nel campo della ristorazione saprà essere da valida guida per mangiare bene al giusto prezzo.
I Ristoranti Trattorie consigliati da noi:

Braceria Cantina da Bacco
via sottomonte 104/c Guamo Lucca
prenotazione tavoli 0583 94307
Specialità: carne e pesce alla brace e ottimo vino
Prezzo onesto

Nasce come vineria e vendita del buon vino della toscana, adesso è anche braceria con dell’ottima carne cotta alla brace, ma viene scelto anche per gustare un menù completo di pesce.
In estate è possibile cenare nel fresco e grande giardino del locale che si presta a compleanni e banchetti. Serate a tema su richiesta con musica

Osteria Il Ciancino
Prenotazione tavoli  0583 59353
Specialità cucina tipica lucchese
Il Ciancino nella tradizione Lucchese era lo spuntino consumato nelle taverne, accompagnato dal buon vino.Da questa tradizione è nata l’ispirazione di ricreare un luogo dove assaporare i gusti e le ricette di un tempo.
Si trova a 700mt dalla nostra struttura
Prezzo Euro 10 / 12 a persona

 

Lucca e la sua cucina
I PRODOTTI DI LUCCA E LA SUA TERRA

Ricercatissimo dagli intenditori il vino ‘Montecarlo’ bianco, prodotto con le uve dei vigneti sparsi sulle pendici delle colline del caratteristico centro medievale situato a dieci chilometri da Lucca. La particolare composizione del terreno, il clima dolce e la perfetta esposizione al sole, rappresentano un ambiente ideale per i vitigni del ‘Montecarlo’: maturano così uve sane, zuccherine, molto profumate che gli conferiscono un inconfondibile aroma. La fermentazione del bianco (‘doc’ dal 1969) è particolarmente lenta. Il colore è giallo paglierino carico, la gradazione minima 11.5 gradi. Di particolare pregio quello delle fattorie ‘Teso’ e ‘Buonamico’. Da non dimenticare anche la produzione di rosso, ‘doc’ dal 1985, di colore rubino chiaro e dal sapore asciutto e vellutato. Il vino delle ‘Colline lucchesi’ (bianco e rosso), ‘doc’ dal ’68, proviene dalle uve dei vigneti coltivati in un’ampia zona tra i comuni di Lucca, Capannori e Porcari. La fascia interessata comprende i paesi di Forci, Pieve S. Stefano, Mutigliano, Cappella, S. Martino in Vignale, Arsina, Valle Buia, la zona alta del Morianese, S. Pancrazio, S. Pietro a Marcigliano, Matraia, Segromigno Monte, Gragnano, Tofori, S. Gennaro e la zona più elevata di Porcari. Questo vino, molto apprezzato anche sui mercati esteri, è stato tra i primi in Italia a ottenere il riconoscimento della ‘denominazione di origine controllata’.
Gli amanti del vino non possono non fare la ‘Strada del Vino’ per assaggiare molteplici quantità di vino da cantina a cantina. Vi sapremo consigliare Ristoranti che posseggono delle ottime cantine

L’OLIO DI LUCCA… L’olio extra-vergine di oliva delle colline lucchesi è un prodotto altamente genuino e molto ricercato. Viene ricavato dalle olive lavate, frante e spremute, raccolte dagli oliveti dei dintorni della città, famosi ormai da secoli. Quest’olio possiede caratteristiche organolettiche molto rare; una fragranza appetitosa, un sapore fruttato inconfondibile, un colore brillante e dorato, ma anche una alta digeribilità. La produzione del vero olio di Lucca è artigianale e limitata. Le zone in cui viene prodotto sono all’incirca le stesse del vino ‘doc’.

IL DOLCE TIPICO DI LUCCA, IL BUCCELLATO…
E’ il più famoso e tipico dei dolci lucchesi. La ricetta originale, molto antica, è golosamente conservata dalla pasticceria ‘Taddeucci’ di piazza S. Michele fondata nel 1882. Gli ingredienti sono semplici il segreto sta nel saperli amalgamare nelle giuste dosi: farina, zucchero, semi di anice, lievito di birra, uvetta, bianco d’uovo. Il buccellato, dalla caratteristica forma a ciambella, viene ricordato per la prima volta in un documento lucchese del 1485. La vendita del dolce era così diffusa anche alcuni secoli fa, che nel 1578 la Repubblica di Lucca applicò un’imposta sulle vendite. Per gustarlo si consiglia di inzupparlo a fette nel latte o nel vino rosso. Si trova anche nel menù delle tipiche trattorie del centro.

IL FARRO, LA TIPICA ZUPPA LUCCHESE…
Cereale poco conosciuto altrove, ma di uso comune in Lucchesia. Si tratta di una varietà piuttosto tenera di frumento addirittura introdotta dagli Etruschi, tramandata ai Romani (in latino far) e giunta fino a noi. Viene coltivata soprattutto nelle zone della Valle del Serchio e da sempre ha costituito uno degli alimenti base della cucina lucchese.

Zuppa di farro
in primavera-estate insalata di farro.

I FUNGHI DELLA GARFAGNANA… La presenza di boschi e il clima particolarmente umido favoriscono la crescita di molte varietà di funghi. Molto apprezzati i porcini, i galletti e i prataioli. I cercatori si avventurano lungo i sentieri collinari soprattutto nel periodo compreso tra giugno e ottobre. In questi mesi è possibile gustarli freschi anche nei più rinomati ristoranti.

funghi fritti con la farina gialla

cappelle di funghi alla brace

tagliata di funghi porcini su letto di rucola.

 

IL MIELE DELLA LUCCHESIA…
Il miele prodotto in Lucchesia, soprattutto di acacia, castagno e millefiori, è particolarmente gustoso e di ottima qualità. Gli apicoltori sono sparsi su tutto il territorio, dalla Piana alla Mediavalle alla Garfagnana. Gli stessi produttori fanno a vendita con stand nel centro storico.

GLI ASPARAGI
Questa pianta dai gustosissimi germogli, viene coltivata in maniera diffusa in molte zone della pianura lucchese, principalmente nei comuni di Capannori e Lucca. Gli asparagi lucchesi, della varietà verde, possono essere apprezzati in primavera, sia conditi con olio e limone sia rosolati con burro e parmigiano.

riso agli asparagi

asparagi alla Bismark.
Possibilità di acquistare prodotti direttamente alla fattoria:

carne di manzo, di maiale, coniglio, uova fresche, olive nostrali, dell’ottimo burro, prosciutto crudo stagionato, salame tipico toscano, ricotta e dell’ottima caciotta di pecorino.

La fattoria oltre che a proporre e produrre ottime primizie, offre una suggestiva visuale della sua zona nell’aperta campagna, in una zona molto conosciuta e apprezzata dai lucchesi, dagli stranieri e dai vip che possedendo ville nella zona, si recano a fare i loro acquisti lontano da occhi indiscreti
Lucca, i suoi paesaggi, la sua campagna, le sue colline e l’ottima cucina vi affascineranno…